Un calcolo della distanza tra il prezzo d’apertura della prima sessione e il prezzo di chiusura di quella successiva.

Essa può anche essere calcolata in base all’estensione dell’ombra del lato d’apertura della prima sessione e l’ombra

del lato di chiusura del secondo.

L’applicazione di questa definizione, la combinazione della gamma vera può ridurre o estendere il trading range, e può anche

creare segnali che non si trovano con le sessioni separatamente.

 PUNTO CHIAVE:

La vera gamma è una forma di prezzo di 2 sessioni miscelate, al fine di chiarire il significato dei segnali candlesticks.

Questa non è la stessa cosa dell’Average True Range (ATR), una forma di media mobile sviluppata per appianare

la volatilità e per misurare il movimento, ma non la direzione dei prezzi.

 

PUNTO CHIAVE:

Trovare la vera gamma può contribuire a chiarire la situazione dei prezzi in corso; tuttavia, può anche oscurarla

o creare l’effetto desiderato, ma impreciso.

Il calcolo è spesso pensato per essere la stessa cosa dell’Average True Range (ATR), ma è molto diverso, rappresenta la fusione

di 2-sessioni dei prezzi, per assorbire o accentuare il vero intervallo commerciale.

Accade spesso che questa volatilità tra 2 sessioni in realtà è molto meno volatile quando i 2 sono combinati, e ciò aiuta

nell’analisi dell’andamento del prezzo attuale.

Il grafico di Intel (INTC) ha incluso un esempio di gamma vera in movimento verso l’alto (figura seguente). 2 sessioni sono state coinvolte.

In primo luogo è stata una sessione  nera e la seconda è stata una sessione bianca di apertura ben al di sopra della chiusura precedente.

Tuttavia, il divario tra le 2-sessioni era invisibile.

Mescolando le due sessioni in una vera e propria gamma, la distanza tra il prezzo di apertura di una sessione e il prezzo di chiusura

della sessione 2 era piuttosto piccola.

 

 

Un esempio di True Range con movimento verso il basso è visto nel grafico di Google (GOOG) nella Figura seguente.

Sessioni consecutive nere includono un ampio divario (gap), che si estende dalla chiusura della prima al prezzo di apertura della seconda.

Se vista a parte, il gap negativo implica che la tendenza al ribasso continuerà.

Tuttavia, se combinati, la nuova vera gamma (true range) include entrambe le sessioni e ciò crea un forte segnale rialzista.

La sessione nera esistente seguita da una piccola sessione bianca è un Harami rialzista; la sessione a gamma vera rende questo Harami

rialzista ancora più forte.

Inoltre, l’estensione del Harami di una sessione ulteriore forma un segnale interno a rialzo di 3-giorni.

Infine, le 3 sessioni bianche iniziando nello stesso punto, formano un soldati bianchi (white soldiers) modificato.

Si noti la forza del trend rialzista: lacune a rialzo (gaps) seguono in molte delle sessioni, tra cui giornate nere in gapping a rialzo.

Questo esempio di True Range ribassista (vera gamma), serve collettivamente come un segnale di inversione ben confermato.

 

Tutte le forme di fusione, tra cui il True Range, sono preoccupanti, nel senso che esse possono facilmente distorcere i segnali per creare un risultato desiderato.

L’intenzione della vera gamma è quello di ribadire la volatilità in modo che gli operatori possono meglio leggere ciò che sta avvenendo nel corso

di un periodo di tempo limitato. Tuttavia, può facilmente ingannare. Il grafico di Google è un buon esempio.

Miscelando due sessioni nere in un unico indicatore nero lungo, sarebbe facile concludere che il segnale era fortemente ribassista.

Questo sarebbe confuso dalla doppia conferma rialzista che ne è seguita.

L’uso di un True Range deve essere effettuata con cautela, e l’analisi candlestick e la conferma dei segnali occidentali forniscono un metodo

più affidabile per la gestione della volatilità dei prezzi a breve termine.