Il prezzo più basso a cui i titoli saranno commercializzati sulla base del trading range corrente; il prezzo in cui l’interesse all’acquisto

soddisfa o supera lo slancio dei venditori.

Come il prezzo si avvicina al livello di prezzo di supporto, la pressione di acquisto cresce, evitando ai venditori di portare il prezzo più in basso.

 

PUNTO CHIAVE:

Il supporto può essere piatto, in aumento o in calo.

E’ uno dei 2 importanti linee di test (l’altra è la resistenza) che mostra variazioni nella quantità di moto (momentum).

I livelli dei prezzi possono finalmente rompere sotto il supporto, che porta ad uno dei due risultati.

In primo luogo, è impostato un trading range inferiore.

In secondo luogo, i prezzi possono girare e ritirarsi nel trading range precedentemente impostato e poi continuare verso l’alto.

La slancio dei venditori fallito, rischia di essere seguito da un rialzo dei prezzi (rally).

Quando il prezzo rompe sotto il supporto, il prezzo può diventare il livello di resistenza in un nuovo trading range.

Il cambio tra il supporto e la resistenza è uno schema che si verifica spesso, quando i trading range si muovono.

Al punto in cui i prezzi approcciano e testano il supporto, gli indicatori occidentali forniscono forti indizi circa il potenziale di declino

nello slancio e una successiva fase di rialzo.

Questi includono il testa e spalle rovesciato o doppi fondi.

Quando vengono trovati questi modelli, il prezzo è probabile che giri e si muova verso l’alto, lontano dal supporto.

Il movimento di prezzo, in particolare dopo un breakout (rottura) fallito sotto il supporto, è confermato in modo efficace

con i modelli di inversione candlestick.

Cercate quei modelli con lacune di inversione (gaps), lunghe candele bianche, o sessioni Doji e quasi-Doji con ombre inferiori

eccezionalmente lunghe (un segno di slancio fallito tra i venditori).

Cercare anche pattern di prezzo in gapping e picchi di volume come segnali di inversione rialzista.