Una serie di rapporti utilizzati in alcuni indicatori tecnici per prevedere il movimento dei prezzi o inversione.

È uno dei molti indicatori che aggiunge sia informazioni iniziali che di conferma, in merito alla continuazione

d’inversione della direzione del prezzo corrente.

 

PUNTO CHIAVE:

Il ritracciamento di Fibonacci è matematicamente interessante, ma è di più.

E ‘utilizzato per stimare il punto in cui il prezzo è probabile inverta.

Le caratteristiche che si trovano nei livelli di 62% e il 38% derivati ​​da questa stranezza matematica, sono la chiave.

Il ritracciamento è usato più spesso per identificare possibili punti di inversione all’interno dell’andamento dei prezzi.

La sequenza è costituita dalla somma dei due numeri precedenti in una serie.

Così, a cominciare da zero e 1, la sequenza di ritracciamento Fibonacci è:

0, 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, 89, 144, 233, 377, 610 …

Graficisti identificano probabile inversione a seguito di una tendenza dei prezzi.

Il livello di ritracciamento è pari ad una specifica mossa % dalla base, dopo il quale si prevede un pullback e l’inversione.

Le % più popolari utilizzate per la stima di ritracciamento sono 62% e 38%.

Questi valori sono arrotondati.

Il 62% è il valore approssimativo di ogni voce della serie, del valore che lo precede. Per esempio:

55 × 62% = 34

89 × 62% = 55

Il valore 38% è il valore approssimativo di qualsiasi somma del valore di due voci precedenti nella sequenza. Per esempio:

55 × 38% = 21

89 × 38% = 34

Graficisti che impiegano il ritracciamento possono stimare il grado di spostamento da un punto all’altro nella direzione opposta,

che rappresenta la correzione o il pullback del picco di prezzo o valle (affossamento del prezzo).

La tecnica prende il nome dal matematico italiano Leonardo di Pisa (Leonardo Pisano), chiamato anche “Fibonacci”,

il nome deriva da Filius Bonacci, o “figlio di Bonaccio.”

Tuttavia, la sequenza era conosciuto in matematica prima della vita di Fibonacci (1170-1250), per esempio in India.

Per molti tecnici, questo metodo di ritracciamento individua i probabili livelli di resistenza o supporto esistente o in evoluzione,

sulla base dei gradi di movimento del prezzo e l’inversione legate ai livelli di 62% e 38%.