La sicurezza viene con un prezzo nel mercato dei Buoni del governo.

E’ misurata con il potenziale di rendimento, che di solito non arriverà vicino a ciò che è disponibile su altri investimenti.

D’altra parte, i rischi sono relativamente bassi.

Gli Stati Uniti hanno pagato i suoi debiti in tempo per decenni e non è pronta a seguire le imprese e alcuni governi locali

nel tribunale fallimentare.

La sicurezza relativa spiega perché il tasso degli Stati Uniti paga per prendere in prestito, è stato storicamente conosciuto come

tasso privo di rischio.

La frase non è abbastanza precisa, come osservato in precedenza, in quanto gli investitori sono esposti a rischi, anche quando le finanze

del governo sono solide.

Esploreremo loro come andiamo attraverso le tre R, e impareremo come gli investitori trovano il valore relativo.

 

Rendimenti

Poiché i Buoni del governo non pagano interessi prima della scadenza, i loro rendimenti dipendono principalmente dalla differenza

tra il prezzo di acquisto e il valore nominale.

Il prezzo, a sua volta, deriva dal tasso di sconto quotato.

Per fare un esempio, supponiamo che hai comprato buoni del Tesoro con scadenza a un anno a un tasso dello 0,1%.

A seconda di come la matematica funziona, si dovrebbe pagare circa $999 per ogni $1.000 di valore nominale dei titoli.

 

PASSO-PASSO: PUNTI BASE

  1. Inizia con un valore in punti percentuali, come il .090 (in figura).
  2. Moltiplica per 100, che è lo stesso spostamento del punto decimale due posizioni a destra.
  3. In questo caso, .090 × 100 = 9,0, o 9 punti base. Ogni punto base equivale a 0,01 punti percentuali.

Questi Buoni sono destinati a salire di valore, come il numero di giorni alla scadenza, oppure la quantità di tempo fino alla data finale,

in cui il pagamento di $1000 è dovuto.

Le variazioni nei tassi di mercato influenzeranno come e quando si verifica l’aumento.

Alla fine, il prezzo sarà uguale a $1000 a condizione che il Tesoro stia pagando i suoi debiti in tempo.