Chiamata anche ritracciamento, una tendenza del prezzo a muoversi nella direzione di distanza dal trend primario,

come un aggiustamento temporaneo che viene seguito da una ripresa del movimento dei prezzi nella direzione della tendenza.

I titoli non fanno commercio in linea retta, ma tendono ad essere dominati da una direzione per un periodo di tempo (trend)

e sperimentano sbalzi di reazione all’interno di tale tendenza.

Gli operatori possono trarre vantaggio da queste oscillazioni a breve termine come parte di una strategia di temporizzazione.

 

PUNTO CHIAVE:

Nessuna tendenza si muove in linea retta.

Rallentano, si ritirano, consolidano, e poi riprendono.

La gamma di segnali candlestick e gli indicatori di conferma aiutano a gestire la natura caotica del movimento

di prezzo a breve termine.

Indicatori candlestick sono molto efficaci nella temporizzazione di compravendite basate su reazioni swing (“altalena”).

La maggior parte dei trader capisce che anche quando una tendenza a lungo termine è in corso, reazioni swing (ritracciamenti)

a più breve termine si trovano spesso all’interno di questa tendenza.

Una strategia basata su swing si basa su segnali di inversione che appaiono spesso all’interno di un trend primario e puntano

a opportunità di ingresso e di uscita a breve termine.

Quando i commercianti si basano su indicatori candlestick e conferma separata, la temporizzazione sarà migliorata.

Tuttavia, l’operatore non sà se un cambio di direzione è una reazione-altalena (swing) o l’inizio di un’inversione ad una nuova tendenza

che si muove nella direzione opposta.

Per questo motivo, il monitoraggio continuato dei candlestick e altri modelli tecnici è l’unico metodo per assicurare che le posizioni inserite

saranno chiuse su segnali base o affidabili.

Questo vale sia per le tendenze di nuova costituzione e sia per la reazione di formazioni swings.