Se stai guardando i governi, le aziende, o i beni durevoli, è necessario sapere qualcosa sui prezzi e il commercio per capire cosa sta succedendo al loro valore.

I dettagli chiave variano a seconda del mercato come impareremo più avanti.

I dati presentati in figura 1 seguente, mostrano che la quotazione di un titolo per International Business Machines Corp. (IBM),

Quotazione azione IBM

è diverso da quello che si vede in Figura 2 seguente, che è una quotazione per una delle obbligazioni di IBM.

Quotazione dell’obbligazione IBM

Eppure alcuni fatti e cifre sono generalmente incluse, non importa quale sia il titolo, e vale la pena conoscerle ora.

Diamo uno sguardo più da vicino a loro.

Simbolo del titolo: questo codice (IBM), noto come ticker, è la prima cosa che vedrete in ogni quotazione.

Alcuni simboli identificano solo il venditore originale o l’emittente. Altri includono i dettagli riguardo il titolo stesso.

Freccia Uptick/downtick : La direzione della freccia indica l’ultimo cambiamento, di solito nel prezzo.

E ‘noto come una freccia uptick/downtick perché ogni spostamento di prezzo in un titolo è chiamato TICK.

Ultimo prezzo: Questo è il pezzo più fondamentale di dati in qualsiasi quota (200.83 nell’esempio).

Di solito è preso dalle compravendite. Alcuni investimenti non sono quotati ad un prezzo come vedremo più tardi.

Variazione del giorno: (+1.02) confrontando questo dato con l’ultimo prezzo, saprete quanto il valore di mercato si è spostato durante il giorno.

Prezzo d’offerta (BID PRICE): questo è il prezzo più alto che qualcuno è disposto a vendere (200.81).

E’ noto come il prezzo di offerta.

E’ mostrato perché un venditore preferisce ottenere quanto più denaro possibile, essendo tutte le altre cose a parità.

Prezzo richiesto (ASK PRICE): questo è il prezzo più basso al quale chiunque è disposto a comprare (200.83).

In entrambi i nomi, è il rovescio della medaglia del prezzo di offerta, perché un acquirente avrebbe preferito pagare il meno possibile.

La differenza tra i prezzi d’offerta e richiesta è conosciuto come il bid-ask spread.

Più è stretto lo spread, più è facile per gli investitori comprare e vendere senza muovere il prezzo, e viceversa.

Tempo: questo mostra se l’ultimo prezzo è un’indicazione ragionevole del valore di mercato (at 09.47).

Se si tratta di un minuto o due anni, allora la risposta è probabilmente sì. Se si tratta di una o due ore passate, allora forse no.

I tempi sono presentati in formato 24 ore.

Ciò significa che un prezzo del titolo viene registrato alla chiusura delle borse statunitensi, ora 4 p.m. ET (fuso orario della costa orientale),

apparirebbe come 16:00.

Range di prezzo: i prezzi d’apertura, massimo, e minimo per la negoziazione del giorno mettono il prezzo attuale nel contesto.

(OP, HI, LO)

Quanto i prezzi si sono mossi durante il giorno? È il prezzo corrente più vicino al massimo o al minimo?

E ‘più facile rispondere a queste domande, quando i dati sono facilmente disponibili.

Per lo stesso motivo, molte quotazioni comprendono il prezzo di chiusura del giorno precedente.

Avrete notato che il volume, o la quantità di negoziazione, non fa parte di questa lista. Che non è un caso.

Il volume è disponibile principalmente per azioni e altri titoli che commerciano in borsa.

Per le valute, obbligazioni e beni durevoli, spesso sono difficili da trovare o riservate.

PUNTO CHIAVE:

I ritorni, i rischi e i valori relativi sono le tre R degli investimenti.

I ritorni sono basati sulle variazioni di prezzo e tutti i pagamenti che gli investitori ricevono.

I rischi possono essere generali, specifici per un investimento, o una via di mezzo.

Valore relativo si riferisce a ciò che è a buon mercato, costoso, o abbastanza apprezzato.