Microsoft Corp. non ha bisogno di prendere in prestito denaro.

Il più grande produttore di software del mondo, una volta ha pagato $ 32,6 miliardi di dollari per gli investitori, perché vi era

troppo denaro accantonato intorno.

Microsoft ha ammucchiato miliardi di dollari in più di denaro ogni anno, grazie al predominio del suo sistema operativo Windows

e raccolta Office  di elaborazione testi, foglio di calcolo e software di presentazione per personal computer.

Niente di tutto questo ha fermato Microsoft dal raccogliere fondi sul mercato obbligazionario.

La prima vendita del debito, per un totale di $ 3,75 miliardi è stata completata nel maggio 2009.

La società in seguito ha preso in prestito miliardi di dollari in più attraverso vendite supplementari.

Perché Microsoft dovrebbe seguire questa strada?

Prendendo in prestito il denaro non costa più di tanto dal momento che la società ha ricevuto il più alto rating possibile

per la valutazione del credito.

Alcuni dei fondi sono stati utilizzati per riacquistare azioni, un modo per premiare gli azionisti.

Alcuni sono andati a pagare per un’espansione del business della società.

Aziende senza la stabilità finanziaria di Microsoft possono raccogliere fondi da investitori obbligazionari per scopi simili.

Essi possono vendere i titoli di debito per contribuire a pagare le acquisizioni, per rifinanziare prestiti più costosi, e per

pagare gli obblighi precedenti, tra le altre ragioni.

Gli investitori li comprano, garantiti o non garantiti, perché possono fornire rendimenti più elevati rispetto a prestare denaro al governo.

Per calcolare quanto più alto, si confrontano i rendimenti sui titoli con quelli sulle Note di Stato o in obbligazioni che maturano

a circa lo stesso tempo.

La differenza tra loro è un differenziale di rendimento, o premio, e mostra ciò che gli investitori guadagneranno per correre

il rischio aggiunto di concedere prestiti a società.

Questo rischio può essere piccolo quando il credito del debitore supera il rating minimo, definito come BBB- da S&P e Fitch e Baa3 per Moody’s.

Le aziende nella categoria sono descritti come i mutuatari investment-grade (a grado d’investimento), e le note e le obbligazioni

che vendono sono chiamati titoli a grado d’investimento.

 

DEFINIZIONE: Grado d’investimento

Obbligazioni a grado-d’investimento superano le soglie di rating stabilite da S&P, Moody’s e Fitch.

Ad alto rendimento, o spazzatura, le obbligazioni sono sotto la loro valutazione.

Valutazioni al di sotto delle soglie mettono le aziende nella categoria ad alto rendimento.

Devono prendere in prestito nel settore non-investment-grade, o nel mercato delle obbligazioni spazzatura, che

Michael Milken fece diventare popolare presso la Drexel Burnham Lambert negli anni 1970 e ‘80.

Alcuni investitori evitano l’acquisto di debito valutato spazzatura per principio.

Altri sono disposti a investire fino a quando i potenziali rendimenti sono abbastanza alti.

In entrambi i casi, le note ad alto rendimento e le obbligazioni sono inclini a più grandi guadagni e perdite che i titoli investment-grade.

Figura seguente è un grafico degli indici di rendimento compilata dal Financial Industry Regulatory Authority (FINRA),

un regolatore indipendente e Bloomberg, rappresenta la volatilità.

 

Gli indici di rendimento delle obbligazioni societarie FINRA-Bloomberg

Come si può vedere, i titoli ad alto rendimento possono essere più redditizi rispetto alle loro controparti investment-grade fino a quando

il mutuatario effettua i pagamenti in tempo. Questo è un più grande se, come scopriremo in seguito.

Le società finanziarie sono tra i più grandi venditori di note e obbligazioni perché il loro business è una questione di denaro.

Essi raccolgono i fondi per fare prestiti e investimenti, e loro fanno profitto guadagnando più che a sufficienza per coprire i loro costi di finanziamento.

Società industriali, dei media e le compagnie telefoniche e le utility anche si rivolgono agli investitori obbligazionari regolarmente, spendono

relativamente grandi somme di denaro sui piani e sulle attrezzature, e le loro attività produce il tipo di denaro necessario per

effettuare i pagamenti del debito.

Alcune aziende che prendono in prestito regolarmente per finanziare le operazioni quotidiane, vendono note a medio termine (MTN).

Questi titoli vengono creati e venduti più o meno allo stesso modo dei CP anche se, gli MTN di solito maturano in 1 a 10 anni

e può durare fino a 30 anni.

La maggior parte delle note aziendali e obbligazioni sono titoli di debito, o prestiti non garantiti.

Questo significa che gli investitori hanno solo la promessa di una società di pagare gli interessi e rimborsare il capitale,

o il denaro preso in prestito, in tempo.

Se la promessa non viene mantenuta, non possono venire a riacquistare qualsiasi dei suoi beni, come invece una banca può quando

le persone non riescono a tenere il passo con i pagamenti del mutuo e auto.

 

DEFINIZIONE: obbligazioni (debentures)

Obbligazioni sono note e obbligazioni senza alcuna garanzia ulteriore che li appoggia, oltre che la piena

fede di una società e del credito.

I proprietari di debito societario garantito, d’altra parte, si trovano nella stessa posizione della banca.

Le note e le obbligazioni sono coperti da edifici, attrezzature, immobili e altre garanzie.

A titolo di esempio, le aziende di trasporto vendono titoli garantiti da aerei e carri ferroviari.

Molte note aziendali e obbligazioni vengono acquistate quando vanno in primo luogo in vendita e raramente, se non mai,

sono scambiate più tardi.

Questo significa che gli investitori obbligazionari prestano notevole attenzione a ciò che possono acquistare sul mercato primario.

Alcune società che raccolgono denaro negli Stati Uniti registrano ogni vendita obbligazionaria individualmente con le autorità di regolamentazione.

Le iscrizioni possono coprire più di un tipo di titolo.

Ad esempio, una società che sta cercando di vendere le note a 5-anni e 10-anni e le obbligazioni a 30-anni contemporaneamente

possono presentare una dichiarazione per tutte loro.

Una volta che i documenti saranno approvati, una o più società di intermediazione mobiliare conducono la vendita per conto della società.

Queste imprese, chiamate sottoscrittori, allineano gli investitori ad acquistare le obbligazioni ed organizzano per altre banche

e broker di fare lo stesso.