La maggior parte dei commercianti privati ​​(TRADERS) mantengono le loro opinioni per se stessi, ma i giornalisti finanziari, scrittori di lettere e

bloggers le “vomitano” come idranti aperti.

Alcuni scrittori possono essere molto luminosi, ma la stampa finanziaria nel suo complesso ha un povero registro di timing di mercato.

I giornalisti finanziari e scrittori di lettere tendono a trattenersi oltre con le tendenze (troppo) e perdono i punti di svolta.

Quando questi gruppi diventano intensamente rialzisti o ribassisti, si paga caro commercializzare (tradare) contro di loro.

Si tratta di “scimmia vede, scimmia fa” nel settore dell’editoria, in cui il lavoro di un consulente o del giornalista potrebbe essere messo in pericolo

da esprimere un parere che differisce troppo bruscamente dal suo gruppo.

In piedi da solo sente paura, e alla maggior parte di noi piace stringersi. Quando i giornalisti finanziari e scrittori di lettere raggiungono un alto grado di consenso rialzista o ribassista, è un segno che la tendenza è andata avanti per così tanto tempo che un’inversione è vicino.

Gli indicatori di consenso, chiamati anche “indicatori di parere contrario”, non sono adatti per la sincronizzazione di precisione in ingresso (timing),

ma richiamano l’attenzione sul fatto che una tendenza è vicino al suo livello di esaurimento.

Quando si vede questo messaggio, passare a indicatori tecnici per una tempistica (timing) più precisa di una inversione di tendenza.

Una tendenza può continuare fino a quando i tori (long) e gli orsi (short) rimangono in conflitto.

Un alto grado di consenso precede inversioni.

Quando la folla diventa altamente rialzista, pronti a vendere, e quando diventa fortemente ribassista, pronti ad acquistare.

Questa è la teoria dell’opinione contraria, le cui fondamenta sono state gettate da Charles Mackay, un avvocato scozzese. I

Il suo libro classico, Straordinarie Popolari delusioni e la follia delle folle (1841) descrive la famigerata “Tulip Mania” olandese e la bolla

dei mari del sud in Inghilterra.

Humphrey B. Neill negli Stati Uniti, ha applicato la teoria del parere contrario ad azioni e altri mercati finanziari.

Nel suo libro, L’arte del pensiero contrario, ha messo in chiaro il motivo per cui la maggioranza deve essere sbagliata ai punti di svolta del mercato:

i prezzi sono stabiliti dalle folle di persone, e dal momento in cui la maggior parte si trasforma rialzista, non ci sono abbastanza nuovi acquirenti

per sostenere un mercato toro.

Abraham W. Cohen, un vecchio avvocato di New York che ho incontrato nei primi anni ‘80, si avvicinò con l’idea di votare consulenti di mercato e

utilizzare le loro risposte come delega per l’intero corpo dei traders (commercianti).

Cohen è stato uno scettico che ha trascorso molti anni a Wall Street e vedeva i consulenti come gruppo eseguito non migliore della folla del mercato.

Nel 1963, ha fondato un servizio chiamato Investors Intelligence per il monitoraggio di scrittori di lettere finanziarie.

Quando la maggior parte di loro diventava ribassista, Cohen aveva individuato un’opportunità di acquisto.

Opportunità di vendita sono state caratterizzate da una forte tendenza al rialzo tra gli scrittori di lettere.

Un altro scrittore, James H. Sibbet, applicò questa teoria alle materie prime, creando un servizio di consulenza chiamato Market Vane.

 

Monitoraggio parere consultivo

Gli scrittori di lettere seguono le tendenze per la paura di perdere, mancando i movimenti principali.

Inoltre, tendenza al rialzo aiuta a vendere, mentre i commenti ribassisti spingono abbonati.

Anche in un mercato orso, raramente vediamo più orsi che tori tra i consulenti, per più di un paio di settimane alla volta.

Più a lungo una tendenza continua, più forte gli scrittori di lettere la proclamano.

Essi sono più rialzisti (bullish) al top del mercato e più ribassisti ai minimi di mercato.

Quando la massa degli scrittori di lettere si trasforma fortemente rialzista o ribassista, è una buona idea cercare i commerci (trade)

nella direzione opposta.

Alcuni consulenti sono molto abili nei doppi sensi.

L’uomo che parla da entrambi i lati della bocca può affermare che aveva ragione indipendentemente da ciò che il mercato ha fatto,

ma gli editori di servizi di monitoraggio, hanno un sacco di esperienza.

Quando l’originale Trading for a Living uscì, solo due servizi monitoravano pareri consultivi: Investors Intelligence e Market Vane.

Negli ultimi anni, c’è stata un’esplosione di interesse per l’economia comportamentale, e oggi molti servizi monitorano consulenti.

La mia risorsa preferita è SentimenTrader.com, il cui slogan è “Fate lavorare l’emozione per voi invece che contro di voi.”

Jason Goepfert, il suo editore, fa un lavoro solido nel tracciare il sentimento del mercato di massa.