GESTIONE DI PORTAFOGLIO

Come visto precedentemente per calcolare le nostre posizioni andavamo a prendere il valore del nostro capitale.

Quando abbiamo più ricorso possono fare delle scelte riguardo il capitale da prendere come riferimento.

Esistono 4 modelli che possiamo usare per affinare la nostra tecnica:

  • capitale a saldo (capitale = saldo): viene considerato il saldo del capitale, cioè l’ammontare di denaro a cui non sono state ancora aggiunti i guadagni o le perdite delle posizioni ancora aperte. È il modello che usiamo nella nostra formula di positions sizing.
  • core equity model (capitale = saldo – stop loss): in questa modalità si considera come capitale a disposizione la differenza fra il saldo (cioè quanto abbiamo prima dell’apertura delle posizioni già in portafoglio) e il totale degli importi che si perderebbero in caso di stop loss, sulle posizioni aperte. È un metodo conservativo.
  • total equity model (capitale = equity): considera come capitale la liquidità che si ha in portafoglio (saldo) sommata al controvalore di mercato delle posizioni aperte, quindi, se per esempio una posizione aperta è in forte guadagno viene considerato un capitale aumentato, anche se ancora non si è liquidata la posizione.
  • reduced  total  equity model (capitale = saldo – capitale a rischio): in questo caso si considera il saldo, prima dell’apertura delle posizioni meno le possibili perdite collegate a tali posizioni. Nel caso in cui spostiamo lo stop a pareggio o in guadagno, questi valori verranno aggiunti al capitale, è come considerare in ogni momento le posizioni chiuse a valori prefissati.




L'accesso al corso completo è accessibile solo per i clienti:   
clicca qui per saperne di più